HEMPOLOGIST HEMP&GROW

GLI SPECIALISTI DELLA CANAPA A PORTATA DI CLICK

 

 

COSA E’ IL “CBD”?

Il CBD o cannabidiolo è il secondo cannabinoide attivo maggiormente presente nella

Cannabis dopo il ben più famoso “THC”. Chi usa la marijuana a scopo terapeutico e i

paesi del mondo che ne consentono la vendita lo fanno per la presenza di questo prezioso

cannabinoide.

Non è un principio psicoattivo – non fa sballare.

In medicina il CBD viene utilizzato per alleviare i disturbi legati al dolore cronico, emicranie, infiammazioni e artriti, spasmi ed epilessia, schizofrenia. Il cannabidiolo agisce sul sistema nervoso, in particolare sui alcuni dei nostri neurorecettori e provoca una reazione di sollievo dal dolore ma anche dall’ansia e dallo stress. La sua particolare conformazione chimica “imita” i neuro trasmettitori che normalmente produciamo per fare fronte al dolore ed e’ per questo stimola il corpo a reagire in modo del tutto naturale. Per questo possiamo dire che il CBD stimola il sistema nervoso a reagire al dolore e a renderlo più sopportabile, anche se non lo fa scomparire del tutto in quanto agisce sui sintomi e non sulle cause del dolore cronico. Cause che per molte persone purtroppo non sono trattabili o curabili.

Struttura del cannabidiolo e azione chimica

Il cannabidiolo C21H30O2 è un principio attivo della marijuana utilizzato anche nella

medicina tradizionale occidentale. Ad esempio il Canada dal 2005 ne ha autorizzato l’utilizzo nel trattamento della sclerosi multipla.

 

Nel 2012 è stato pubblicato un ampio studio di The British Pharmacological Society che attesta il funzionamento di questa molecola e i suoi campi di impiego:

• Come anticonvulsivante è in grado di ostacolare le crisi convulsive.

• Come neurolettico può essere usato in psichiatria per trattare le psicosi e per ridurre

ansia e depressione.

• Come antinfiammatorio può essere impiegato nelle malattie che comportano infiammazioni dei tessuti o come coadiuvante nelle cure aggressive che le provocano.

• In alcuni tipi di tumore è stato associato ad una riduzione della diffusione.

• Infine ha un’azione antiossidante, cioè combatte la degenerazione delle cellule cerebrali.

Le applicazioni in medicina

Attualmente il CBD è utilizzato nel trattamento diuna grande varietà di disturbi, infatti oltre alle sue proprietà attive è anche un analgesico e antidolorifico naturale quindi viene spesso associato alla cura dei sintomi e alle terapie complementari per la cura degli effetti collaterali.

Viene impiegato nel trattamento del diabete, dell’epilessia, dell’artrite reumatoide, delle infezioni antibiotico-resistenti.

Anche i disturbi psicologici e neurologici possono essere curati con il CBD come i disturbi post-traumatici da stress, l’ansia e la depressione. Viene utilizzato nel trattamento dell’alcolismo e di altre dipendenze. Sono allo studio molte applicazioni che sfruttano le proprietà antiossidanti per contrastare la degenerazione cerebrale di malattie come il morbo di Alzheimer e il morbo di Parkinson.

PATOLOGIE PER CUI VIENE APPLICATA

PATOLOGIE PER CUI VIENE APPLICATA

• Dolore nel paziente oncologico (terapia del dolore)

• Dolore cronico di origine neurologica

• Sindrome di Gilles de la Tourette


• Dolore post-operatorio

• Anoressia da AIDS

• Alzheimer

• Glaucoma

• Epilessia

• Terapia citotossica antitumorale

• Psoriasi

• Lupus eritematoso

• Incontinenza urinaria, disturbi vescicali

• Disturbi del sonno, apnee notturne

• Ansia, disturbi da stress post-traumatico, depressione

• emicrania/ cefalea

• ADHD

• Sclerosi Multipla e altre gravi malattie neurologiche (SLA, Morbo di Parkinson,

corea di Huntington, danno

spinale, spasticità da para-

tetraplegia)

• Meningite

• Nausea e vomito da

chemioterapia

• Schizofrenia

• Debole risposta

immunitaria

• Artrite

• Fibromialgia, Lombalgia

• Infiammazione

intestinale cronica

(morbo di Chron, colite

ulcerosa, colon irritabile,

enteropatia da glutine)

• Rischio di trombosi

Negli ultimi anni c’è un crescente interesse per il potenziale terapeutico del CBD grazie

all’esperienza di tanti pazienti che hanno risolto disturbi e patologie di vario genere. On line

si trovano le testimonianze di pazienti che ne tessono lodi entusiastiche soprattutto se si

cerca nella lingua inglese. In laboratorio sono stati dimostrati scientificamente i modi in cui

agisce a livello organico e biologico.

Anche se è necessario proseguire ed approfondire ulteriormente la ricerca in questo

ambito scientifico, le molteplici proprietà terapeutiche del CBD si sono rivelate

assolutamente utili per aiutare a combattere un certo numero di patologie che possono

affliggere l’organismo umano.

 

Integratore di cannabinoidi utili al sistema endocannabinoide. Resina di cannabis sativa L. a norma di legge 242/16 disciolta e diluita in olio di cocco. Assunto quotidianamente è utile al mantenimento... più info

Prezzo: 77,00 €

Integratore di cannabinoidi utili al sistema endocannabinoide. Resina di cannabis sativa L. a norma di legge 242/16 disciolta e diluita in olio di cocco. Assunto quotidianamente è utile al mantenimento... più info

Prezzo: 23,00 €

Integratore di cannabinoidi utili al sistema endocannabinoide. Resina di cannabis sativa L. a norma di legge 242/16 disciolta e diluita in olio di cocco. Assunto quotidianamente è utile al mantenimento... più info

Prezzo: 43,00 €

Il tuo carrello

Spedizione:
Totale:

Concludi l'acquisto

1

Indirizzo

Nome
Cognome
Indirizzo
Città
Provincia
CAP
Email
Tel

2

Spese di spedizione

Seleziona la spedizione
 

3

Metodo di pagamento

Seleziona un metodo di pagamento
 

Importo totale:

Ordina